lunedì 11 gennaio 2016

Cronaca di un lunedì mattina




Valentina non riesce a svegliarsi, nonostante le numerose sveglie: alle 7:00 IPhone, alle 7:30 chiamata del fidanzato, alle 8:00 IPhone.
Valentina finalmente si sveglia e passando dalla cucina per andare in bagno scopre dal telegiornale che David Bowie è morto. Momento di sconcerto.
Tornando dal bagno Valentina si assicura che la notizia sia fondata e ha un altro momento di sconcerto. Valentina adora David Bowie da sempre.
Valentina fa colazione, si lava, cerca un vestito pulito, lo indossa, si trucca, prepara la borsa con distrazione e esce di casa.
Scopre che l'autobus era appena passato, così senza speranza si mette a leggere alla fermata, ma un altro autobus numero 3 arriva subito.
Sale sul bus e trova un posto a sedere, così continua a leggere. “Un matrimonio, un funerale per non parlare del gatto” è un libro che scorre, talmente tanto che Valentina rischia di perdere la fermata. Guccini scrive troppo bene, non si può leggere sui mezzi!





Valentina riesce a scendere arriva a lavoro e al momento di prendere il caffè... niente portafogli... niente documenti... niente soldi... soprattutto niente abbonamento!
“Ho cambiato borsa. Stamattina ho preso gli occhiali, il libro, l'agenda... avevo il portafogli nella tracollina verde”....grazie al cielo niente controllori!

Esperienze da... che culo! (scusate il francesismo)

Canzone da viaggio: ovviamente


p.s ancora non mi sono ripresa....

1 commento:

  1. Se Guccini scrive libri come scrive canzoni... non fatico a crederti!

    RispondiElimina